Una fiaba …che si realizza in showroom!

UNA Fiaba.. che si realizza in SHOWROOM. UN AMBIENTE MAGICO E MAESTOSO CAPACE DI FARTI VIVERE A RITMO DI FANTASIA!!!
La stanza delle esposizioni, i brand messi in mostra.
Toccare con mano il fashion, il brand.
Scoprire le tendenze.
L’AVVENTURA NEGLI SHOWROOM è sempre il coronamento di un SOGNO.
La visione della moda, un ponte utile ed essenziale, uno specchio di confronto e cura, un riflesso di scelte,
un misto di mille e mille posizioni e ambizioni.
Colori delicati, uno stile elegante e di classe, la ricerca dei dettagli….qui si stanno presentanto i nostri
brand. Attenzione, ricchi di farti abbagliare oppure di sederti a guardare e trovarti comodo, oppure rischi di
indossare…..ed è finita, la svolta, il colpo di fulmine.
Dall’amore sulle passerelle delle fashion week alle calde case del lusso, alle vetrine più atipiche e
straordinarie.
Stile femminile e contemporaneo con l’aggiunta di un’area di svago, ecco di cosa sono fatti questi benedetti
luoghi di show.
La morale unica e sensibile di tutte le fiabe alla fine, è sempre la stessa: Volere è Potere!
Colore, Qualità, Stile, Ironia, Dettagli, Successo, Forme, Ambizioni.
Talento, Bravura, Carattere, Passione, Carriera.
Un mondo magico in cui le parole d’ordine sono passione, divertimento e professionalità.
Tutti noi appassionati, tutte noi donne, sappiamo quanto è impossibile spesso resistere allo shopping..
Per tutte le “fashion victim” come me, lo shopping e la moda diventano cura, piacere, delizie e
romanticismo, ma ci vuole gusto mescolato con creatività e fantasia.
Girovagare all’interno dello showroom è una terapia vera propria, lineamenti, colori e seguono
cambiamenti e suscitano emozioni. I sentimenti, gli stati d’animo e i pensieri parlano da soli, tutto frutto
della fashion therapy. Sono capace di passare ore dentro questo mondo che mi ha conquistata. Stare al suo
interno richiede semplicità, è quell’ambiente per me che stimola e dona spensieratezza.
Posso definire lo Showroom di moda come un giardino incantato o come l’oceano delle meraviglie,
l’opportunità di fiorire nell’animo, è come quando ti viene dato un foglio carta bianco e ti viene chiesto
usando creatività e immaginazione, di disegnare i tuoi sogni. Poi sei li, indecisa se scegliere di utilizzare il
turchese, il verde smeraldo o il rosa antico, prendendo ispirazione da quanto vedi esposto, indecisa sulla
tonalità e il colore che può starci meglio e anche la misura a rappresentare quel sogno magnifico, ma nel
mettersi all’opera serve la più grande espressione di sé.
I colori contrastanti, i capi più svariati, le persone che ti girano intorno, le voci di sottofondo, chi lavora e chi
ammira, chi apprezza e chi nega, chi è divertito chi esausto, la luce che entra dalle finestre o i forti fari sul
soffitto, i desk, le poltrone, i fogli di carta volanti, i camerini, gli stand, le modelle che si cambiano come
fossero barbie, gli spettatori, clienti, fornitori, autorità, assistenti, segretarie, il telefono che squilla, il
citofono che suona, la porta sempre aperta. Ecco che fiaba lo showroom.
Un’attività ricca e costante, la voglia di fantasticare, la volontà di tornare a sognare, gli umori che si
trasmettono. Li, in showroom, dimentica gli impegni e lasciati andare!
E’ un vero e proprio viaggio nella creatività, un percorso creativo, immersivo, visivo e tattile, un
calendoscopio assai vivace.
Ci vogliono savoir-faire e spirito di sperimentazione. Un labirinto di pannelli, lavorazioni ed esposizioni.
Un mondo di specchi, luci e colori, dove puoi, se vuoi, letteralmente impazzire.
Un’esperienza multisensoriale che dona gioia a tutti i sensi.
Insomma, un’ambiente interessante. Ecco che fiaba lo showroom.
Le donne, le assistenti ai clienti, le addette alla vendita e le vestiariste, i padroni di casa, tutti gli
organizzatori, tutti i collaboratori, tutti i clienti.. e le fashion victims.
Cos’è però precisamente un Showroom?
Il termine “Showroom” significa “salone di esposizione”, ma avvolte si fa anche vendita di prodotti
(dall’inglese : Show – mostra, esposizione & Room- stanza, salone).
Qui si fanno sfilate, si inseriscono ordini delle varie case di moda, si fanno campagne di vendita e si
tengono in ordine le collezioni. Si può essere sempre aggiornati sulle fiere di moda ed andare ad assistere.
L’allestimento e la localizzazione dello showroom rispecchiano spesso la filosofia legata al lusso e
all’ambiente, volta a creare un contesto dove l’attenzione sia concentrata sul prodotto piuttosto che sugli
spazi. Lo showroom è sempre ben strutturato, o almeno dovrebbe esserlo. Il contesto è fatto per dare
rilievo alle collezioni ed è diretto ad una clientela evoluta che non si lascia influenzare dal minimalismo o
dal massimalismo.
Lo showroom è anche un modo di presentarsi agli occhi del mondo internazionale. Un modo piacevole di
incontrarsi e quindi un nuovo approccio con il negoziante.
Lo showroom è la carta vincente alla scelta delle collezioni.
Lo showroom è come fosse casa, fatta apposta per mostrare le collezioni.
Lo showroom è un potente strumento di vendita per la presentazione delle collezioni e l’attenzione deve
essere sempre concentrata sulle collezioni. Gli spazi non devono infatti sovrastarle, ma esaltarle!
L’ambiente deve essere moderno, ma non freddo, soft, caldo, accogliente. È importante che la moda non
sia percepita come qualcosa di chiuso e distante ma si deve aprire, utilizzando per fare questo tutte le
nuove modalità di comunicazione. È importante innovare e cambiare rapidamente gli spazi. Insomma,
un’ambiente così dinamico, vivace e movimentato.
Lo showroom è relazioni umane, clienti, progetti, scambi e confronti, risultati, fluidità degli spazi, materiali,
dettagli, riordini, scelte, prove, fatiche e gioie.
E poi si guarda al successo, questo si ha con stile, lo stile del “Prendere l’utilità” dove si presentano al
cliente efficacemente gli articoli, rispondendo alle sue esigenze, soddisfarle. Lo stile “amichevole-rapporto
umano”, questo mira al piacere, al dinamismo, al fascino, al fashionismo. Infine abbiamo lo stile “dei
vantaggi”, cogliere il meglio.
Vivere lo showroom credo sia farsi del bene, il ritmo è alto, le emozioni e le iniziative sono molteplici. E’ una
festa, li dentro sei quasi in diritto a viverla come una festa alla fine, quando la tua passione per il
fashion & luxury tocca le stelle. E’ un girotondo e uno scorrazzare di emozioni.
In showroom tutto è poesia e tutto fa gioco, caspita la fatica in questo bel girotondo c’è.. ma se ami ciò che
fai è magnifico. Tutto fa gioco, tutto fa sorrisi, tutto fa gratitudine, basta giocarsi bene le proprie carte.
Lo showroom di moda, per l’amante della moda, è come un abbraccio che non conosce confini, tanto da
potersi estendere a dismisura.
Bisogna viverlo lo Show nella room, non ci sono altri segreti per far bene e star bene.
Di solito, è la base per una collezione sia di abbigliamento che di accessori. Riesci a trovare quel tessuto,
quella passamaneria che possono diventare il tuo biglietto da visita, ciò che può permetterti di emergere
tra una miriade di competitori. E’ una ricerca lunga, complicata. E devi essere pronto ad una lotta fino
all’ultimo sangue con i fornitori.
Idee, collezioni e i materiali …. per realizzarsi! Essere fashion nell’animo.
I campionari sono studiati per bene, si prendono e si hanno mille accorgimenti, tutto è realizzato con una
precisione certosina.
E’ bella la storia dei fasonisti addetti ai lavori e appassionati che frequentano la location della quale stiamo
parlando, ma la vera chicca è il mistero che con trasparenza, circonda questo luogo paradisiaco, dove
animo, impegno e dedizione lasciano energie a non finire.
Per coloro i quali lavorano in showroom, ci sono delle regole basilari: accogliere i clienti, ascoltarsi, valutare
all’unisono e consigliare.
I più grandi e famosi showroom sono in Francia a Parigi negli Champs Elysees e nella Quinta Strada a New
York. (anche se credo che ora con l’evento dei mercati arabi, Dubai e Abu Dabi forse i più grandi showroom
si stiano trasferendo li.).
Da Roma a Milano, da Parigi a Londra, da New York a Vancouver, da Hong Kong a Singapore, da Tokyo a
Dubai… gli showroom hanno fatto il giro del mondo, sono un cuore fashion, pulsante in ogni dove,
emanando musica, luci, forme e colori, voci e suoni incontrastabili.
Che fiaba lo Showroom!
E’ il nuovo fenomeno. E’ sempre ogni anno, un nuovo fenomeno.
E’ in continua evoluzione e cambiamento, è sempre l’apice.
Da questo momento in poi gli studi di ricerca hanno iniziato a studiare il fenomeno.
E’ una cosa che facciamo tutti o quasi tutti, quelli che hanno in tasca uno smartphone connesso ad internet,
la ricerca avviene già prima di uscire di casa, o col telefono o col proprio pc, tramite quei siti specializzati di
confronto prezzi, ipotizziamo uno scenario: una ragazza che voglia acquistare una borsa o un accessorio o
un paio di scarpe, che fa? Va su uno dei siti che offrono il confronto dei prezzi, e non sto qui ad indicarli
perché saranno oggetto di studio di altro post con le relative app sul cellulare, e cerca le scarpe di suo
gradimento col relativo prezzo. Poi che fa? Si fida mica di acquistarle, cioè pagarle in anticipo e aspettare
che arrivino dopo qualche giorno a casa sua senza averle provate prima?
Si reca allora nei negozi della sua città ed inizia il giro di perlustrazione per trovare la scarpa di suo
interesse, la trova, la prova, la calza, ci cammina sopra, la abbina con la gonna, con la giacca, insomma, fa
tutte le sue prove, vede il prezzo, fa il calcolo della convenienza, cioè, prezzo di vendita, il commerciante mi
farà uno sconto? glielo chiedo? valuta la convenienza, valuta quindi prezzo dell’acquisto fisico-reale-
immediato (pago, me le prendo, me le porto a casa, le indosso, senza dover aspettare il corriere per la
consegna), con quello on line (sarà compreso il trasporto?) e poi decide se acquistare il prodotto dal
commerciante o col canale on line. Questo è lo showrooming.
Si showrooming, il fenomeno che accade in Showroom, che soave spettacolo, quanta bellezza, un luogo
tutto speciale, travolgente, effimero, caotico ma tranquillo, vivace ma calmo, grande ma cosi piccolo,
freddo ma caldissimo, appariscente ma un bel nascondiglio.
Che fiaba lo Showroom!
E alla sera, le porte dovrebbero chiudersi e tutti a casa, in attesa del giorno dopo. Ma dormire e sognare
sotto il cielo stellato, tra quel mondo incantato non sarebbe poi cosi male!
In Showroom si fanno affari, la “mostra in salone” è un affare.
Qui dentro si parla di moda, business, crescita, risultati e conseguenze. Qui si parla di interesse, quello
puro, ci si documenta, qui si cambia, si corre sul treno delle tendenze e si è fashion.
Prezzi, vendite, articoli, condivisioni, sfilate, estensioni, garanzie, ammirazioni, scelte, sguardi al futuro
senza mai dimenticare il passato, valori, conoscenze, adrenalina.
Che fiaba lo Showroom!
Lo showroom è il luogo dove nascono i vestiti e gli accessori che sono disegnati e creati per stupire.
Ogni volta che si entra in uno showroom fashion accade dell’incredibile ossia, si scpre un mondo di tessuti e
di colori , un mondo di emozioni e di passioni. C’è il giallo limone, il blu cobalto, il rosso fuoco, il verde dei
prati, il rosa antico che incontra il bianco, tanti colori pastello, il rosso che incontra il blu che a loro volta
tirano fuori un viola cosi forte, c’è l’azzurro del mare, l’ocra elegante, il marrone del legno e di nuovo il
giallo del sole.
Ops, poi si incontrano l’oro e l’argento. Ci sono righe, scacchi, quadri poi, ci sono forme e
figure, ci sono stoffe su stoffe e preziosi dettagli su preziosi elementi. Che fiaba magnifica queste
esposizioni!
L’ho capito appena varcata la soglia che quello showroom avrebbe sposato a pieno le mie passioni e la mia
ambizione nello stile di vita.
Lo showroom è sempre un palcoscenico del divertimento, è un gioco e uno spettacolo di colori, è armonia,
sensualità, fantasia, regole, è un cerchio di stupefacenti visioni.
Lo showroom di moda, ti conquista e tu non hai tempo di accorgertene, se sei un fashion addicted o
semplicemente un appassionato di moda, anche se non addetto ai lavori.
E’ quel luogo dove si incontrano le varie creatività.
Da Milano a Parigi, da Londra a Mosca, da New York a Hollywood, da Dubai ad Abu Dhabi, da Tokyo a
Singapore, da Hong Kong fino in Bahrein.
Sono fashion service in tutto il mondo, panorami accoglienti, formidabili e al passo del tempo, sono li per
soddisfare il mondo fuori e per insegnare novità e dettagli che cambiano le totalità. Ne è pieno il mondo e
questi hanno sempre mille porte aperte per poter essere ammirati.
Il lavoro che c’è dentro, che vien fatto dentro queste location è inspiegabile e ricco di valori.
Professionalità, ricerca, innovazione, business, opportunità, amore, dettaglio, scoperte, viaggi, sogni, idee,
collaborazioni, conoscenze, tutto quello che la moda vuole, lo showroom lo espone e lo offre.
Del resto se non è lo showroom la casa della moda, cosa possiamo dire? La Maison grande ed unica.
In ogni parte del mondo prendono vita gli showroom del lusso e questi risuonano una musica soffice,
deliziosa e spasmodica, sensazionale.
Tutti quei brand, ogni volta e ogni collezione, le tendenze nuove, tutto quel mondo reale ma surreale al
contempo. Questo è l’aspetto magico che ha dell’incredibile. Che fiaba lo showroom.
Un luogo dove chiunque si può divertire.
Abbinamenti, combinazioni, formule, sperimentazioni, ti fanno affrontare ogni giorno con un piacevole
gusto.
E’ lo showroom dove ogni fashionista decide come poter vestire le proprie gambe, il cuore pulsante dello
showroom è proprio quella poltrona, quello stand, quella piastrella del pavimento, quella stampella dove il
cliente sceglie, ogni pezzo cosi come ogni parte di queste location è un pezzo unico, la moda viene davvero
interpretata in attesa di vestire persone e personalità.
Entri qui, in questo mondo spesso inaspettato, è lasci fuori tutto quello che è il resto dell’altro mondo. Ti
vien voglia di lasciarti coccolare e sei avvolto in un abbraccio focale, fatto di tessuti e fantasie. Sei una
principessa e il tuo umore…..sta per cambiare!
Gli showroom di moda hanno un potere inaspettato e inimitabile.
Suonate il campanello ed entrate in questo mondo magico e divertente, questo è il mio consiglio.
Per vivere davvero la vita di uno showroom di moda, bisogna dedicarsi pancia, cuore e testa ad esso,
bisogna avere quel pizzico di gusto e quella voglia matta di divertirsi, bisogna averlo come desiderio. Nulla è
impossibile.
Questi luoghi non sono statici ma luoghi di produzione, attività, scambio e vita.
La moda è la protagonista e la stessa incredibilmente, invita allo svago e alla cultura a tutti coloro i quali che
in questi luoghi ci finiscono dentro.
Un’intera programmazione, quasi dei quartieri generali, metri quadrati infiniti, tridimensionali e
luminescenti .
Sono esposizioni che creano successo, temi laboriosi e raffinati, semplici e complessi, unici e vulnerabili.
Che fiala lo showroom!
Ci sono posti dove si può sognare ad occhi aperti e sono proprio posti come questi sensazionali grandi
mostre ed esposizioni.
Un brand deve dunque vendere e per vendere, ancor prima del cliente finale, deve possedere delle vetrine
idonee a livello internazionale, per questo la trasparenza, la magia e la sinfonia che queste location devono
trasmettere non è relativa.
Cosa c’è dentro alla fine? Bene, ci sono i monomarca direttamente gestiti dal marchio, ma l’altra vetrina
rende come un grande centro commerciale, ci sono i multimarca in Italia e all’estero, etc… lo showroom è
quindi il luogo dove il brand raccoglie le collezioni che presenta ogni stagione, un luogo aperto ai buyer
durante la campagna vendita (in inglese “sales campaign”) e nel quale essi scelgono quali prodotti
acquistare per i propri punti vendita. Lo showroom può essere gestito direttamente dal brand oppure ne
esistono di importanti che gestiscono alcuni marchi in esclusiva completa od in esclusiva per alcuni mercati.
Bhe insomma, il loro ruolo è assai fondamentale.
Che fiaba lo showroom!!!
Storie, colori ed emozioni, cosi si raccontano gli showroom. Vitalità, relazioni e sensibilità. La classica e più
comune unione di testa e cuore.
E cosi, son belli in questo modo tutti gli showroom fashion del mondo.
Queste location sono mini città culturali di moda, ovviamente vive! L’ho sempre creduto seguendo in ogni
occasione quello che veniva offerto agli occhi, con un’attenzione particolare però agli eventi, alle grande
reunion, alle grandi settimane, alle giornate più impegnative, ai momenti più cool e alle tendenze fresche di
nascita al mondo … tutto questo è mera arte. Si, l’arte…non poco valorizzata …eppure così affascinante e
stimolante! La curiosità che si trasforma in passione, queste si mixano e vien fuori un miscuglio da brividi,
poi li dentro (di giorno o di notte, nei week-end) ed infine in opportunità per creare qualcosa che fosse cosi
fantasioso, qualcosa in cui esprimere se stessi, la donne, come nella vita quotidiana reali li dentro sono
ancora più mature, curiose, appassionate, creative. Certo questo non basta….. sono necessari altri
ingredienti…la comunicazione, la gestione e il credere di realizzare o di essere in un sistema realizzativo, il
desiderio di far conoscere , ma soprattutto la soddisfazione che che riempie l’anima e il cuore quando si sa
che poi si possono raccontare storie cosi passionali!
Si potrebbe dire, portami in uno showroom di moda e ti faccio vedere che donna sono! Alla fine siamo tutti
un po’ delle fashion victim ed essere immersi sempre tra tendenze vecchie e nuove e ammirare e provare, e
sentire e giocare, e scoprire e realizzare, è il sogno di tutti. E’ la fiaba che tutti vorremmo leggere o
raccontare, permette di portare l’immaginazione a livelli fuori dal normale, da brividi lungo la schiena e
lungo le braccia.
Dunque, e di nuovo il pantalone, di nuovo la gonna, di nuovo ilò vestito, di nuovo la borsa e di nuovo il
tacco 12.
Che fiaba che sono questi showroom!
Il mondo della moda come casa, come esperienza e come spazio da vivere….si può considerare quadi un
mantra.
Anche la comunicazione della moda è stata travolta. Questi luoghi permettono di dosare le apparizioni,
distillandone i preziosi contenuti decidendo quando condividerli mentalmente e di fatto: la possibilità di
vedere da vicino le creazioni degli stilisti e inoltre sono la possibilità di accedere e godere di quella che li
dentro è la grande quantità del lusso.
Qui si ammirano i défilé che spesso sono smontati e gli abiti che sono proposti per accostamenti di colori,
dettagli, linee, assonanze e differenze, secondo la visione e la lettura dello spirito della stagione da parte di
chi struttura le varie zone, i vari stand, con titoli tematici di vario sapore: il nuovo stile impero, il ritorno dei
pois, la rediviva longuette, verde protagonista, quest’anno è di moda il nero ecc., ogni volta, ogni anno e
ogni periodo c’è il mantra più assonante e conforme.
Sono sempre e costantemente la versione fresca, semplice, versatile e aggiornata delle vetrine nelle vie
dello shopping più belle da visitare e vivere.
Sono una vera sfera artistica, una sfera ricca di saperi e sapori, facendo una metafora, la stanza o le stanze
dove tutto è pronto per gli occhi che vanno ad ammirare e le mani che vanno per sfiorare…..e i corpi che
vanno per vestire. C’è del sublime, del vanitoso, del frenetico, del pazzesco.
Navigando così, sull’onda della curiosità e della suggestione, ci si trova cosi, sbarcati in un gran bel paradiso.
Il linguaggio estetico che marca i prodotti artistici presentati in SHOW-studio è inconfondibile. E influenza
tutto il mercato legato alla moda, ma anche alla promozione della musica e di altri settori culturali.
Disegna la tua moda e la tua tendenza, entrando in showroom.
Sono fiabe, dove ognuno crea il suo finale, ma dove il finale non sarà mai la fine.
Sono bagagli di risorse e punti di forza. Sono costanti emozioni che si susseguono.
Sono spazi speciali, dove sbattere le palpebre e di nuovo sbarrare gli occhi, ove palpitare di gioia ed euforia
e rilassarsi allo stesso tempo, sono spazi unici, inconfondibili, ricchi, in continuo cambiamento e in continua
evoluzione, sono il teatro allestito per le più formidabili magie.
Sono il tutto, dietro la parola fashion e dietro il termine luxury.
Che fiaba questi showroom!
Sagaci, promettenti, dilatanti, carismatici….per chi al gusto, pone attenzione!
Entra, la moda ti aspetta!
Gli showroom nascono dalla passione di sostenere dei progetti e alla base di questi progetti c’ è il voler
vedere crescere le aziende e creare oggetti, momenti e situazioni che sappiano trasmettere emozioni. Il
mercato del resto è sempre in continua evoluzione e sempre più sia le aziende che i clienti sentono il
bisogno si stare vicini cosi, il cliente ha bisogno del brand e il brand vuole vestire i suoi fedelissimi. La
situazione dunque è esclusiva, ricca di qualità e accattivante. Questa è una delle più grandi ed importante
mission degli showroom di moda.
Quando si apre a porta di uno showroom tutti sappiamo che, si sta per aprire un mondo, o meglio, il mondo
si rivela. Sono location dove in un modo o in un altro tutti una volta che ci mettono piede tendono a
perdersi e iniziano a voler non ritrovarsi più per assurdo. Ma tutto questo è bello cosi, appunto vivere una
realtà da sogno ed essere compiaciuti tutti, dal poter sognare e fantasticare cosi a lungo. Un miscuglio
magico di emozioni e sensazioni.
Gli showroom sono spazi che producono in tutti i sensi , evocano desideri, appagano e lasciano trapelare
molti insegnamenti umani, relazionali e lavorativi che non si trovano da nessun’altra parte se non nel
mondo dei sogni.
Gli sazi si mescolano.
I brand si mescolano.
Le mani si uniscono.
I cuori si sentono e bastono all’unisono.
C’è contatto, strategia, condivisione, scambio. Ci sono obiettivi, intenti e collezioni come culture.
Vieni nello showroom di moda, puoi diventare il protagonista!
Fuori dalle porte e dalle finestre degli showroom il mondo scorre veloce, dentro mille ricordi e sentimenti
riaffiorano nelle teste delle persone. Sono luoghi segnati dal tempo e dal lavoro nonché dal mondo
dell’umano.
Sono quei luoghi di moda e alta-moda, unica, uguale, diversa e alternativa, colta, ricca di storie da
raccontare e da vivere. Del resto ogni minima cosa (abito o accessorio che sia) li dentro è fatto perché ha
una storia e perché dietro c’è una storia. E dunque vogliono raccontarla.
Sono location assolutamente artistiche. Divine.
Sono luoghi dove la moda è comunque resa possibile.
Ci si innamora follemente di questi posti, questa è una garanzia.
Che fiaba lo showroom.
Quando si mette piede in uno showroom di moda, si è sempre organizzatore e visitatore allo stesso
momento. E questo vale per tutti.
Lo showroom di moda è il trampolino di lancio di ogni creatività.
Se sei un “fashionista” come me, lo Showroom è il posto del cuore. E’ dove avviene un racconto speciale
E immaginario, surreale e fantastico, della fiaba più bella.
Tornare spesso con la memoria in questi luoghi è assolutamente da mettere in conto dopo che, questi si
visitano e vivono. Iniziano a far parte quotidianamente delle giornate e dei pensieri di chiunque ha avuto la
fortuna di trovarcisi. Si camminerà per strade che ti ricondano lo showroom, si guarderanno vetrine e
riaffiora lo spazio dello showroom, si viaggia su treni dove fuori dal finestrino scorrono showroom anziché
prati, mari e città d’arte, si farà la fila al supermercato e si penserà ad uno showroom, si prenderà un caffè
al bar e nelle chiacchiere con le amiche si arriverà a parlare di showroom.
La loro è un’istallazione sempre fascinosa, certo, indimenticabile alla sensibilità dei cinque sensi. Belle e
dolcemente, queste esposizioni accolgono e soddisfano.
Tra mobili, proiezioni, materiali e guardaroba da spiare, il fashion diventa intimo ed elegante.
C’è chi viene e c’è chi va.
L’entusiasmo che travolge è come il mix di vodka e risate, che incredibile ammirazione!
Si è proiettati nel più alto grado del glamour, un po’ in stile del film “Pret-a-porter” di Altman.
Siamo tutti alla fine dei divini mondani, esibizionisti, ambiziosi e curiosi.
Il mondo della moda si schiera li in primo piano e diviene cosi egocentrico da richiedere mille e mille
attenzioni e vince sempre, queste emozioni le ha tutte da dare e regalare.
Gli showroom di moda sono quella mostra di emozioni e felicità che toccano e ti fanno toccare le stelle.
Laboratori di dolci suoni e racconti, di belle e fantastiche poesie.
La password per vivere questa atmosfera e questo mondo? : FUN!
Ci sono luoghi magici nascosti in tutte le parti del mondo. Questi showroom di moda ne sono proprio
l’esempio. Sono nascosti, ma facilmente raggiungibili. Sono nascosti perché poi quando vengono scoperti,
sono le sorprese più belle e le reazioni di chi ci entra possono toccare il livello massimo di euforia e
ammirazione.
Sono proprio in tutto il mondo, dall’Italia fino ad estendersi in tutta Europa, nelle Americhe, In Asia e cosi
via, toccano tutti i luoghi più “fashion” del mondo e permettono a chiunque di poter godere senza saziarsi
mai. Avvolte “avere la pancia piena per la moda” non è affatto come “avere la pancia piena per il cibo”.
Si sa, l’essere umano cerca godimento in tutto nelle cose e si sforza sempre per poterlo raggiungere.
Questi luoghi sono il pane quotidiano per le soddisfazioni più tranquille e più sensibili ….e anche per quelle
che richiedono un pizzico di qualcosa in più.
Risultati immagini per showroom fendi milano
Risultati immagini per showroom fendi milano
Si può raccontare di moda, si può ascoltare e si può fantasticare sulla moda,
vivere la moda rimane la cura, il passatempo e il lavoro più bello.
vivere e gioire di moda rimane la terapia più sana e confortante,
vivere la moda a partire dagli showroom rimane la fiaba che diventa realtà!
Alla fine si potrà sempre dire e pensare…Che fiaba questi showroom!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...