Altaroma LUGLIO 2017

Omaggio a Franca Sozzani, sfilate e mostre tra le ex caserme del Guido Reni District, con i suoi 23 spazi in stile post industriale, il Maxxi e l’Auditorium Parco della Musica, per Altaroma, la cui edizione estiva si terrà dal 6 al 9 luglio, grazie al sostegno dei soci e al supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Ice.

altaroma.it

Confermata la struttura del programma diviso in tre sezioni. “Fashion Hub”, dedicata allo scouting e alla formazione, vede in calendario la 13esima edizione del concorso “Who’s on next?” e le presentazioni dei final work di scuole e accademie. Nella sezione “Atelier”, confermati i nomi di Renato Balestra, Gianni Molaro, Sabrina Persechino, Rani Zakhem. A Roma sfilerà anche la collezione Haute Couture#01 di Sylvio Giardina, mentre Antonio Grimaldi presenterà la sua couture nel suo atelier a Palazzo Besso. “Roman’s Romance” al Maxxi è una conversazione tra il designer romano Giambattista Valli e Dan Thawley, direttore di A Magazine Curated By, volta a sottolineare il valore di Roma come luogo della creatività eterna. Inoltre per celebrare il legame tra Roma e la moda, sulle pareti del Guido Reni District saranno proiettati filmati d’antan legati alle grandi sartorie romane. Infine con la sezione “In Town” le attività connesse alla moda in città.

L’opening della kermesse è il 6 luglio nelle Ex Caserme con tre mostre aperte fino al 9, che propongono un excursus sulla trasformazione del modo di raccontare l’abito. La prima è “Vanitas – L’abito tra Sacro e Profano”, focus su una parte della vasta collezione privata di una famiglia di storici dell’arte ed antiquari romani con ritratti a soggetto sacro e profano, assieme ad una selezione di abiti ecclesiastici, in dialogo con pezzi di alta moda d’ispirazione sacerdotale. Ispirata al film “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore, l’esposizione è strutturata in forma di quadreria suddivisa in due gallerie di ritratti, civili ed ecclesiastici, datati tra la fine del ‘700 e i primi del ‘900. La seconda esposizione, “Drops of Italian Glamour”, è una testimonianza dell’essenza dello stile italiano attraverso gli abiti che hanno definito la moda femminile e il costume, dal dopoguerra al XXI secolo. Infine, “A.I. – Prove Tecniche di Trasmissione” è il racconto di una forma d’archiviazione che passa attraverso lo schermo, dalla tv degli anni Sessanta a Instagram.

Altaroma apre il 6 luglio con un omaggio a Franca Sozzani, storica direttrice di Vogue Italia: in anteprima a Roma, la proiezione del del film “Franca: Chaos and Creation” di Francesco Carrozzini. Ma gran parte del programma della kermesse è dedicato ai giovani. Con la 13esima edizione di “Who Is On Next?”, arrivano dodici progetti selezionati per la finale che corrispondono ad altrettanti talenti: per l’abbigliamento presenteranno le collezioni Act N°1, Cora, Davide Grillo, Marco Rambaldi, Minimal To, Taller Marmo; per gli accessori Amanti, Andrea Mondin, Damiano Marini, Marco Proietti, NicoGiani, Roberto Di Stefano. Tra i premi speciali, quello della piattaforma Tomorrow che opera attraverso showroom con sede a Londra, Milano, Parigi e NY, e quelli di Sugar, concept store di Arezzo, e Roberta Valentini, fondatrice di Penelope, che attribuirà il “Penelope Prize” ad uno dei finalisti di “Who Is On Next? 2017”.

Al Guido Reni District saranno inoltre proiettati i momenti più emozionanti delle passate edizioni del concorso con interviste ad alcuni tra i più noti degli oltre 130 designer che vi hanno preso parte, da Marco de Vincenzo ad Aquilano Rimondi, fino a Stella Jean e Nicholas Kirkwood.

Focus sui giovani anche con Coin Excelsior con un incontro tra Antonio Marras e il figlio Efisio Rocco assieme a Ivan Cotroneo e Geppi Cucciari e la prima sfilata ufficiale della collezione “I’am Isola Marras”, marchio diretto da Efisio, che si terrà negli spazi di Guido Reni District.

Sono numerosi i designer in calendario provenienti dalle precedenti edizioni di “Who Is On Next?”: Erkan Coruh (vincitore nel 2010), Greta Boldini (finalista nel 2013), Moi Multiple (finalista nel 2009), Morfosis (finalista nel 2008), Soocha (finalista nel 2012). Spazio anche per i final work delle scuole e accademie, tra queste l’Accademia Koefia, con una collettiva dedicata al denim, e l’Istituto Europeo di Design che porterà in pedana il campione paralimpico di sci nautico Daniele Cassioli. S’inseriscono in questo contesto le sfilate del 27esimo “Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti – Cna Federmoda” e di “Fashion from the world” by Rmi – Ricerca Moda Innovazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...